BULLI FREE SCHOOL

 

1-Bullismo e cyberbullismo

Il cyberbullismo è la manifestazione in rete di un fenomeno più ampio e meglio conosciuto come bullismo. Quest'ultimo è caratterizzato da azioni violente e intimidatorie esercitate da un bullo, o un gruppo di bulli, su una vittima. Le azioni possono riguardare molestie verbali, aggressioni fisiche, persecuzioni, generalmente attuate in ambiente scolastico. Oggi la tecnologia consente ai bulli di infiltrarsi nelle case delle vittime, di materializzarsi in ogni momento della loro vita, perseguitandole con messaggi, immagini, video offensivi inviati tramite smartphone o pubblicati sui siti web tramite Internet. Il bullismo diventa quindi cyberbullismo. Il cyberbullismo definisce un insieme di azioni aggressive e intenzionali, di una singola persona o di un gruppo, realizzate mediante strumenti elettronici (sms, mms, foto, video, email, chatrooms, instant messaging, siti web, telefonate), il cui obiettivo è provocare danni ad un coetaneo incapace di difendersi.

2-Differenze tra bullismo e cyber bullismo

Bullismo

Cyberbullismo

Sono coinvolti solo gli studenti della classe e/o dell'Istituto; Possono essere coinvolti ragazzi ed adulti di tutto il mondo;
generalmente solo chi ha un carattere forte, capace di imporre il proprio potere, può diventare un bullo; chiunque, anche chi è vittima nella vita reale, può diventare cyberbullo;
i bulli sono studenti, compagni di classe o di Istituto, conosciuti dalla vittima; i cyberbulli possono essere anonimi e sollecitare la partecipazione di altri "amici" anonimi, in modo che la vittima non sappia chi è il suo persecutore;
le azioni di bullismo vengono viste/raccontate ad altri studenti della scuola in cui sono avvenute, sono circoscritte ad un determinato ambiente; il materiale utilizzato per azioni di cyberbullismo può essere diffuso in tutto il mondo;
le azioni di bullismo avvengono durante l'orario scolastico o nel tragitto casa-scuola; le comunicazioni aggressive possono avvenire 24 ore su 24;
le dinamiche scolastiche o del gruppo classe limitano le azioni aggressive; i cyberbulli hanno ampia libertà nel poter fare online ciò che non potrebbero fare nella vita reale;
bisogno del bullo di dominare nelle relazioni interpersonali attraverso il contatto diretto con la vittima; percezione di anonimato da parte del cyberbullo attraverso azioni che si celano dietro la tecnologia;
reazioni evidenti da parte della vittima e visibili nell'atto dell'azione di bullismo; assenza di feedback visivo che non consente al cyberbullo di vedere la sofferenza provocata;
tendenza a sottrarsi alla responsabilità portando su un piano scherzoso le azioni di violenza. sdoppiamento della personalità: le conseguenze delle proprie azioni vengono attribuite al "profilo utente" creato.

Il nostro obiettivo

Oggi la scuola è impegnata a garantire, accanto all’apprendimento delle varie discipline di studio, anche il benessere dei ragazzi che la frequentano ogni giorno. In conformità alla legge 71/2017 e al fine di prevenire fenomeni di bullismo, cyberbullismo e uso distorto della rete, l’IC Veronella-Zimella pone in essere azioni di sensibilizzazione e informazione rivolte sia ai ragazzi che ai genitori per far riflettere sulle conseguenze delle prepotenze sulle vittime. Di seguito, alcuni consigli per conoscere meglio il fenomeno del bullismo tramite siti internet, libri e materiali audiovisivi ai quali anche le famiglie possono accedere.

Siti consigliati

www.generazioniconnesse.it

www.azzurro.it

www.moige.it

www.poliziadistato.it

www.sicurinrete.it

www.davide.it

Da leggere

Piccoli bulli e cyber bulli crescono manuale di parenting di Anna Oliverio Ferraris

A prova di bullo booklet edito da Telefono Azzurro

Tredici romanzo di Jay Asher

Il bullo innamorato libro di narrativa per ragazzi di Carmen Scarpelli

Film

Wonder(di Stephen Chbosky, 2017)

Tredici(serie tv di Netflix di Brian Yorkey, 2017)

Un bacio(di Ivan Cotroneo, 2016)

Infernet(di Giuseppe Ferlito, 2015)

Disconnect (di Henry Alex Rubin, 2012)

Pettegolezzi on line(Charles Binamé, 2011)

Mai più bullismo(format televisivo RAI2-MIUR con Pablo Trincia)

Legge 71 del 2017 sul cyberbullismo

SAFEWEB

OSSERVAZIONE E AZIONE PER LA PROTEZIONE DEGLI STUDENTI IN RETE